Sindrome di Rett

SINDROME DI RETT ASPETTI GENETICI La Sindrome di Rett è una patologia progressiva dello sviluppo neurologico che colpisce quasi esclusivamente le bambine, durante i primi anni di vita e dopo un periodo di apparente normalità, molti genitori si sono soffermati spesso sul carattere “cinico e violento” della malattia proprio per quel suo improvviso e tragico

Sindrome di Cornelia de Lange

SINDROME DI CORNELIA DE LANGE Aspetti genetici Gli individui con Sindrome di Cornelia de Lange (SCDL) presentano quasi sempre un corredo cromosomico completo (46 cromosomi, 23 coppie). Studi recenti indicano come modalità di trasmissione più probabile quella autosomica recessiva. Si presume una base genetica. Aspetti somatici, accrescimento fisico e sviluppo motorio sviluppo cognitivo Gli individui affetti

Parlano di noi

Rassegna stampa degli articoli o delle interviste pubblicate su “I-SPK” 31 Dicembre 2018: Articolo su “Storia dei Sordi” http://www.storiadeisordi.it/2018/12/31/i-spk-io-se-posso-komunico/ 26 Dicembre: Dal “Redattore Sociale” http://www.redattoresociale.it/Notiziario/Articolo/611416/Comunicare-in-Lingua-dei-segni-senza-essere-sordi 15 Novembre 2018: Articolo su “50 e più” http://50epiumagazine.com/io-se-posso-komunico/ 6 Novembre 2018: Articolo su “Clinica e Benessere” ComuniCAAre: dove i simboli incontrano i segni per costruire opportunità Agosto 2018 Articolo su “SuperAbile

Il metodo I-SPK e la Lingua dei Segni

USO DELLA LINGUA DEI SEGNI NELLE DISABILITA’: PAROLE O COMUNICAZIONE? Il metodo I-SPK Io Se Posso Komunico Negli ultimi mesi qualcosa in Italia si sta muovendo. In rete si trovano diversi nuovi approcci ed esperienze che mettono al centro del percorso riabilitativo la Lingua dei Segni italiana (LIS). Abbiamo quindi pensato di spiegare un po’

Protocollo sperimentale I-SPK: Abilitazione al linguaggio, un percorso psicolinguistico

Protocollo sperimentale I-SPK: Abilitazione al linguaggio, un percorso psicolinguistico Autismo, sindrome di Down, Angelman, Cri Du Chat, West, Coffin Siris, Landau-Kleffner, questi sono alcuni dei bambini di cui ci occupiamo. Cosa hanno in comune queste patologie? L’assenza del linguaggio parlato. I-SPK è un protocollo psicolinguistico che può dare a questi bambini che non possono parlare una forma

Nasce I-SPK: chi siamo

Dall’unione di diverse esperienze nel campo della psicologia, dei disturbi del linguaggio e della Lingua dei Segni nasce il progetto I-SPK, Io Se Posso Komunico, il tentativo da parte di un gruppo di giovani terapeute e interpreti LIS romane di usare la Lingua dei Segni (Lis) con i bambini che non possono parlare, che hanno un