I-SPK in collaborazione con Legal Team, apre una campagna sociale che sostiene l’uguaglianza di tutti i bambini e adolescenti con disabilità.

Ogni giorno veniamo a conoscenza di situazioni in cui le reali esigenze di ciascun bambino e ragazzo non vengono pienamente riconosciute e rispettate.

La Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità riconosce “…il diritto all’istruzione delle persone con disabilità (….) senza discriminazioni e su base di pari opportunità”, prevedendo “un sistema di istruzione inclusivo a tutti i livelli ed un apprendimento continuo lungo tutto l’arco della vita” e indica la necessità di garantire alle persone con disabilità sensoriale “l’acquisizione di competenze pratiche e sociali necessarie in modo da facilitare la loro piena ed uguale partecipazione al sistema di istruzione ed alla vita della comunità”.

Nonostante la convenzione ONU, difficile resta la vita scolastica dei bambini con disabilità.

Difatti i bambini sordi spesso non hanno la copertura totale delle ore di assistenza all’autonomia e alla comunicazione e questo interrompe la loro partecipazione attiva alla vita scolastica.

Oltre ai bambini sordi esistono, inoltre, migliaia di bambini affetti da sindromi rare, autismo e sindromi non diagnosticate che non possono parlare o hanno gravi deficit linguistici. Molti di questi bambini usano la Lingua dei Segni per comunicare ma quasi sempre non viene né pensata né garantita loro la figura dell’assistente alla comunicazione.

AD OGNI BAMBINO E AD OGNI RAGAZZO DEVE ESSERE GARANTITO L’ACCESSO ALLA COMUNICAZIONE, ALLA FORMAZIONE E ALLA CRESCITA

Insegnanti di sostegno nominati in ritardo, carenza delle ore di assistenza, strutture scolastiche non adeguate, gruppi di lavoro sull’handicap ridotti ai minimi termini, assenza di continuità dei caregiver scolastici, ritardo nell’assegnazione degli assistenti, inesistenza di percorsi formativi per docenti curriculari e personale ata, ore di assistenza non attribuite sulla base delle reali necessità dei bambini. Queste e altre ancora sono le battaglie che ogni giorno ogni famiglia e ogni bambino deve affrontare.

Per questo, grazie al supporto di Legal Team, vogliamo dar voce ai bisogni di ciascun bambino e ragazzo, nello specifico vogliamo garantire che:

-> Tutti i bambini e gli adolescenti non verbali o con disturbo del linguaggio e della comunicazione con o senza disabilità sensoriale  possano avere l’assistente all’autonomia e alla comunicazione e usare la lingua dei segni a scuola

-> Tutti i bambini e gli adolescenti sordi o udenti abbiano diritto al totale delle ore di di sostegno e di assistenza alla comunicazione

Insieme si può! Condividi anche tu su i social le esperienze scolastiche critiche dei bambini e dei ragazzi disabili con l’hashtag #questionediuguaglianza. Insieme per cambiare!

Mamme e papà che non vedono garantiti i diritti dei propri figli possono scrivere a questionediuguaglianza@gmail.com o compilare il form qui sotto.

 

Questione di uguaglianza